La bellezza dell’acqua: il crematorio di Hofheide

È passato un altro anno, un altro anno segnato dalla pandemia e da nuove restrizioni. È stato un anno nel quale vi abbiamo portato in viaggio con noi, facendovi scoprire sempre nuove curiosità sul nostro lavoro e facendovi visitare, attraverso le nostre parole, tradizioni, riti e culti di altre popolazioni e altre parti del mondo. Abbiamo visitato cimiteri monumentali stupendi, abbiamo raccontato come la morte possa anche essere gioiosa, abbiamo affrontato le dinamiche più nascoste e tristi legate al lutto. 

Questo è l’ultimo articolo di quest’anno, e abbiamo deciso, visto il periodo di festa, di farvi conoscere un posto, un posto nel quale il concetto di morte vuole assumere un altro significato.  Parliamo del crematorio di Hofheide in Belgio. Questo edificio, inaugurato nel 2013 e con una dimensione complessiva di circa 3800 mq, è nato per soddisfare il bisogno crescente della popolazione fiamminga di un luogo in cui poter svolgere il rito del commiato e al contempo la cremazione della salma. Le richieste di cremazione infatti sono notevolmente aumentate nell’ultimo decennio e risultano ad oggi in aumento costante.

Questo aumento, come abbiamo già visto,è anche dovuto all’eccesso di mortalità causato dal covid e si ritrova in quasi tutti i Paesi del mondo. Per questo e, soprattutto, per dare un posto carico di significato nel quale dare l’ultimo saluto a un nostro caro, gli studi di architettura Coussée & Goris Architecten e RCR Arquitectes, hanno pensato a questo edificio particolare, seguendo la linea dell’approccio integrato tra architettura e natura e dando vita ad uno spazio che si fonde completamente con il paesaggio circostante. Sembra infatti che l’edificio sia incastonato tra l’acqua della palude che lo circonda e il cielo che lo sovrasta. Grande attenzione è rivolta all’impatto ambientale: l’Hofheide è riscaldato tramite il recupero del calore dei gas dei forni crematori cercando di impattare il meno possibile sull’ambiente e le acque grigie vengono trattate e convogliate nella palude antistante. Ogni elemento di questo spazio architettonico complesso è stato pensato per mantenere una continuità con l’aspetto simbolico della morte.

L’acqua è vista come il simbolo di rigenerazione e la struttura riflette un gioco infinito di riflessi e colori. I materiali e le finiture della costruzione sono contemporanee e vogliono, da un punto di vista visivo, dare forte continuità con il paesaggio circostante. La facciata è un involucro in cemento colorato che ricorda la pietra locale e l’intero edificio si confonde con il panorama degli alberi che fanno da sfondo sulla collina. Questo è un luogo in cui celebrare la funzione funebre ed accompagnare nel passaggio il defunto in un processo rituale completo che va dalla veglia alla cremazione come elemento di congiunzione del cerchio della vita che si chiude.

Il crematorio Hofheide offre una gamma di servizi per ogni tipo di cerimonia. E’ possibile richiedere la diretta streaming di tutte le celebrazioni per consentire a chiunque di partecipare anche a distanza. Le cerimonie disponibili sono di diverso tipo: il crematorio offre la possibilità di richiedere celebrazioni civili, liberali, cattoliche romane e di altre filosofie di vita. I parenti e gli amici dei defunti possono inoltre decidere come salutare i propri cari seguendo le loro ultime volontà: c’è la possibilità di lasciare una targhetta con il loro nome sull’albero della vita o sulle colonne della rimembranza; si possono spargere le ceneri sul prato di diffusione attrezzato; si possono lasciare le urne all’interno del colombario in nicchie che ospitano anche fiori o seppellirle nel campo delle urne. Infine c’è un campo stellato con il memoriale per i bambini fino ai 12 anni.

Questo è un progetto molto interessante e apre a una nuova concezione della morte, non più solo momento di riflessione interiore e del lutto ma momento di passaggio, di condivisione e di continuità con la vita terrena. E’ una visione molto romantica e adulta del lutto, ma anche un modo per elaborarlo più velocemente e rendere onore alle volontà del nostro caro che non c’è più. Questo luogo è unico al mondo, ma non è detto che in futuro l’idea non venga ripresa anche in altri paesi, compreso il nostro. 

Foto: TIM VAN DE VELDE

MEMORIA EXPO: perché è importante partecipare

Prima di tutto cos’è Memoria Expo?

È una importante manifestazione del comparto funerario e cimiteriale organizzato in stretta collaborazione e partnership con i Produttori (espositori) del settore.

“MEMORIA EXPO è la massima espressione del Made in Italy nel settore funerario, risultato da subito avvalorato dall’ampio consenso ottenuto dalle oltre 110 aziende presenti nelle due prime edizioni e da migliaia di operatori provenienti dall’Italia e dall’estero.

L’offerta espositiva è il risultato di un’accurata selezione di aziende italiane conformi a parametri prestabiliti dall’organizzatore che indicano qualità, sicurezza e affidabilità dei prodotti esposti, a garanzia dell’eccellenza presente in mostra.

In Fiera l’operatore trova produttori, rivenditori, associazioni e federazioni di categoria, editoria specializzata, servizi e accessori del settore funerario.”

Chi partecipa?

I settori strettamente collegati al comparto funebre quali:

COFANI FUNEBRI – URNE – ARREDAMENTI PER ONORANZE FUNEBRI – ARREDI FUNEBRI – ARTE FUNERARIA – ARTICOLI FUNERARI-CIMITERIALI – ASSOCIAZIONI E FEDERAZIONI ATTREZZATURE CIMITERIALI – AUTOFUNEBRI – CARTOTECNICA FUNERARIA – DIVISE DA LAVORO – FIORI – FORNI CREMATORI – FOTOCERAMICHE – IMBOTTITURE E VELI – MANIGLIE E ACCESSORI – MACCHINARI VARI – MARMI E GRANITI – PREFABBRICATI CIMITERIALI – PRODOTTI SANITARI – FORMAZIONE INFORMATICA – SALONI FIERISTICI – STAMPA SPECIALIZZATA

si SVOLGE CON CADENZA TRIENNALE A Brescia al Brixia Forum, l’innovativa e suggestiva area fieristica della città

L’IMPORTANZA DI PARTECIPARE:

Il settore funerario – oggi – deve fare i conti con un nuovo assetto sociale, in cui le esigenze e le richieste dei clienti sono al primo posto, è palese, quindi che l’innovazione e il continuo aggiornamento diventano elementi fondamentali per le aziende e Emidio non ha perso l’occasione per esserci.

Questi eventi diventano sempre momenti di confronto con impresari di altre città d’Italia, con produttori e membri di altre federazioni.

Confronti e discussioni che servono per accrescere il bagaglio di conoscenze e permettono riflessioni sulla situazione della categoria nella nostra Regione.

E noi di Onoranze Funebri Emidio De Florentiis cerchiamo di fare del nostro meglio per salvaguardare e mettere al sempre primo posto il dolente

Resta in contatto, seguici sui social e se vuoi approfondisci la nostra sezione blog

Open chat
Posso aiutarti?
Salve,
posso esserti di aiuto?